COVID – 19: all’ospedale Sacco una Biobanca per la ricerca

16 April 2020

COVID – 19: all’ospedale Sacco una Biobanca per la ricerca

 

MILANO – All’ospedale “Luigi Sacco” di Milano sarà realizzata la prima Biobanca dove saranno conservati tutti i campioni biologici, ematici e tissutali relativi al Covid – 19. Il progetto, che contribuirà alla ricerca sul virus Sars-CoV-2, allo studio e allo sviluppo di strategie diagnostiche e terapeutiche incluse quelle di tipo vaccinale, è stato avviato dall’Università degli Studi di Milano e dall’Asst Fatebenefratelli Sacco grazie a una donazione di oltre 800mila euro di Banco BPM. 

La Banca biologica sarà gestita grazie al know-how dei docenti e dei ricercatori dell’ateneo e sarà realizzata in uno spazio al piano interrato di 280 metri quadrati del Padiglione 62 del presidio milanese. Completa l'intervento il potenziamento della piattaforma tecnologica per lo stoccaggio e alimentazione di Ossigeno liquido a servizio dell'Ospedale Sacco. 

In particolare, la Biobanca avrà a disposizione circa 170 metri quadrati per la collocazione dei contenitori criogenici e spazi dedicati per l’accettazione dei campioni, per i congelatori e per gli impianti tecnologici. E’ prevista, infine, la realizzazione di un'area tecnica all’esterno del padiglione per l’installazione del serbatoio di azoto.

Leggi l'articolo integrale

Responsabile della pubblicazione: Ufficio Comunicazione
Ultimo aggiornamento: 16/04/2020