Covid-19: varate le linee guida per l’avvio della campagna vaccinale

11 December 2020

Covid-19: varate le linee guida per l’avvio della campagna vaccinale

ROMA – Il Servizio sanitario nazionale si prepara ad affrontare la più grande campagna vaccinale mai condotta. Nell’attesa del via libera da parte dell’EMA, l’Agenzia europea per i medicinali, ai primi due vaccini anti-Covid, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità, Agenas e Aifa hanno emanato le linee guida del Piano strategico Vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19.


Il documento, presentato in Parlamento il 2 dicembre scorso, prevede, in primis, la centralizzazione e la gratuità del vaccino.  Se tutti i processi autorizzativi andassero a buon fine, le dosi – si legge in una nota del Ministro alla salute Roberto Speranza - saranno distribuite agli Stati membri dell’Unione Europea in proporzione alle rispettive popolazioni a partire dal 1° trimestre del 2021 e con una più significativa distribuzione delle dosi nel 2° e 3° trimestre, per completarsi sostanzialmente nel 4° trimestre. L’Italia, in base agli accordi stipulati, potrà contare sulla disponibilità di circa 200 milioni di dosi.


Il piano individua le categorie da vaccinare con priorità: operatori sanitari e sociosanitari, residenti e personale delle Rsa per anziani, persone in età avanzata. Inoltre, viene indicato che logistica, approvvigionamento, stoccaggio e trasporto saranno di competenza del Commissario straordinario. La governance del piano di vaccinazione, invece, verrà assicurata dal coordinamento costante tra il ministero della Salute, la struttura del Commissario straordinario e le Regioni e Province Autonome. Le operazioni vaccinali saranno gestite tramite un sistema informativo per coordinare in modo efficace, integrato, sicuro e trasparente la campagna di vaccinazione. Infine, il documento prevede la farmacosorveglianza e una sorveglianza immunologica per assicurare il massimo livello di sicurezza nel corso di tutta la campagna di somministrazione che vedrà impegnati 20mila operatori sanitari.

Leggi il documento: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_notizie_5202_1_file.pdf

Ultimo aggiornamento: 15/12/2020