Pronto Soccorso: l’analisi dell’Agenzia di Controllo sulle performance degli ospedali lombardi

05 June 2020

News & Eventi

Milano – Un approfondimento sull’attività di Pronto Soccorso di 102 ospedali lombardi, pubblici e privati, che mira a fornire alle direzioni strategiche uno strumento informativo di supporto al processo decisionale, anche in funzione della prossima attuazione delle “Linee di indirizzo nazionali sul triage intraospedaliero”, approvate il 1° agosto 2019 dalla Conferenza Stato-Regioni.

E’ il contenuto del documento “Analisi finalizzate alla valutazione delle performance di Pronto Soccorso”, redatto dall’Agenzia di Controllo del Sistema Sociosanitario lombardo sulla base dell’elaborazione dei dati contenuti nel flusso 6/SAN del 2017 e presenti nel data-warehouse regionale. Lo studio si focalizza su tre temi che impattano sul servizio erogato: l’analisi della domanda, l’appropriatezza del ricorso al Pronto Soccorso e i tempi d’attesa per la presa in carico dell’utenza.

Su un totale di 3.736.089 accessi relativi all’anno 2017, Acss ne ha presi in esame 2.859.492. L’attività di data quality, infatti, ha escluso i record privi di codice fiscale, triage di accesso ed età oltre che le pazienti con problemi di natura ginecologica e i pazienti con età inferiore ai 14 anni, per i quali spesso sono previsti percorsi di presa in carico dedicati.

Il documento di Acss si apre con un’analisi delle fasi che definiscono l’intero processo di Pronto Soccorso, desunto dalle Linee Guida del 2001, che non fornivano la descrizione dettagliata delle attività di Triage, e del sistema di emergenza-urgenza in Lombardia. Il lavoro è inoltre integrato da tre allegati.

Il primo, “Analisi delle attività di Pronto Soccorso”, esamina il flusso del processo di Pronto Soccorso attraverso un’analisi delle dimensioni rilevanti (modalità di arrivo, triage di accesso, livello di appropriatezza, esito del trattamento). Il secondo, “Analisi di appropriatezza del ricorso alle prestazioni di pronto soccorso”, si concentra sul mix di prestazioni erogate per gli accessi in dimissione con codice bianco e per gli accessi ai quali è seguito un abbandono durante la presa in carico.

I risultati ottenuti hanno portato alla definizione di nuove attività di controllo basate anche sulle disposizioni previste dalla DGR 3379/2012 e confluite nel Piano dei Controlli e Protocolli Quadro (PCPQ). Il terzo, “Analisi dei tempi in Pronto Soccorso”, è focalizzato sul tempo di presa in carico, che intercorre dal triage in ingresso alla presa in carico, e su quello di permanenza, che intercorre dal triage in ingresso alla dimissione del paziente. Entrambe sono confrontati con le indicazioni fornite dalle “Linee di indirizzo nazionali sul triage intraospedaliero”.

Per ulteriori informazioni: francesca.indraccolo@acsslombardia.it

Responsabile della pubblicazione: Ufficio Comunicazione
Ultimo aggiornamento: 25/06/2020